mail unicampaniaunicampania webcerca

    Adriana ROSSI

    Insegnamento di TECNICHE AVANZATE DELLA RAPPRESENTAZIONE (MOD. 1)

    Corso di laurea magistrale in INGEGNERIA CIVILE

    SSD: ICAR/17

    CFU: 6,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 48,00

    Periodo di Erogazione: Secondo Semestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    Italiano

    Contenuti

    Si affronteranno questioni relative il ‘saper fare’. In funzione dei casi studi sottoposti all'attenzione, saranno presentate tecniche di rilievo celere e modellazione informativa per i manufatti (BIM e/o H-BIM).

    Gli studenti saranno chiamati a realizzare un progetto di rappresentazione grafica scegliendo tra due percorsi alternativi:
    1 Tecniche fotogrammetriche orientate al rilievo 3D dell’esistente restituito tramite processi di ingegneria inversa e produzione di contenuti immersivi;
    2 Tecniche di costruzione in digitale orientate all’attuazione del caso studio restituito attraverso flussi di lavoro condivisi e interoperabili.

    Testi di riferimento

    Una “Guida” in itinere sarà resa disponibile nell'aula virtuale.
    Specifiche bibliografie saranno fornite in funzione delle applicazioni concordate. Di indirizzo alle tematiche trattate è la collana diretta da A.Rossi: DRAWING/DISEGNO BOOK SERIES, ISSN 2611-4291.

    Obiettivi formativi

    Il corso si propone di guidare gli studenti nell'applicazione delle proprie capacità di pensiero critico inerente la gestione del tema di rilievo o, inversamente, del tema di comunicazione del progetto, utilizzando le potenzialità di programmi informatici.
    La presentazione del lavoro finale da parte degli studenti deve attestare la maturità scientifica raggiunta e le abilità acquisite.

    Prerequisiti

    Conoscenze e abilità garantite nel settore con il rilascio del titolo di laurea triennale.

    Metodologie didattiche

    Il corso è inteso come laboratorio. Agli studenti sarà richiesto, sin dai primi incontri, di lavorare in aula. Gli argomenti trattati e parallelamente applicati, dovranno essere approfonditi con studio individuale.
    Nel rispetto del calendario accademico, l’attività didattica si articolerà in lezioni frontali e esercitazioni guidate.
    Le esercitazioni guidate indirizzeranno al perseguimento delle abilità. Le lezioni hanno lo scopo di offrire un'ampia panoramica sulle possibilità offerte con la informatizzazione dei processi rappresentativi.
    Il monitoraggio regolare del lavoro degli studenti fornirà indicazioni sull'eventuale necessità di misure correttive e ulteriore supporto nella preparazione del tema d'anno.
    Seminari con esperti guideranno le riprese sul campo (sopralluoghi) e le lezioni in aula, in forma di workshop e revisioni collettive delle attività di elaborazione e progetto suddivisi in gruppi.Ciascuno allievo, tuttavia, sarà responsabile di attività differenziate all’interno della realizzazione di un progetto di ricerca inclusiva delle conoscenze e abilità acquisite.

    La frequenza è fortemente consigliata.
    Il supporto nell'implementazione delle applicazioni sarà garantito ai soli frequentanti.

    Metodi di valutazione

    Sono previsti cicli di lavoro consecutivo. Le esercitazioni guidate (integrate con lo studio autonomo e i compiti a casa da consegnare in date prestabilite) permetteranno una valutazione in itinere. Per l’attribuzione dei crediti sarà, tuttavia, necessario sostenere l’esame finale.
    Durante il colloquio finale (esame) ciascun studente sarà invitato a presentare il lavoro d’anno attraverso il quale esporre la propria esperienza formativa in relazione ai contenuti e agli obiettivi preposti.

    Altre informazioni

    Il coordinamento gruppi di studio sarà seguito da ricercatori e assegnisti interni i con l’ausilio di Visiting Professor e docenti in mobilità Erasmus Plus.

    Programma del corso

    Le lezioni forniranno una panoramica sulle conoscenze e le abilità offerte dalle recenti tecnologie sviluppate per agevolare il lavoro di ingegneri civili edili ambientali.

    Tra le tematiche principali:

    1. Introduzione alla disciplina:
    - le norme e le procedure di base che regolano l'esercizio pratico della professione di ingegneri civili, edili ambientali;
    - gli effetti della cultura della scienza sulle prospettive professionali immediate;
    - presentazione degli esiti dei corsi precedenti;
    -proposta di casi studio.

    2. Introduzione ai metodi di rilievo celere:
    - la fotografia digitale
    - tecniche di ripresa
    - tecniche di elaborazione delle immagini
    - la fotogrammetria digitale e i processi di ingegneria inversa;
    - Introduzione alla gestione integrata di modelli e informazioni all'interno di un ambiente digitale immersivo.

    3. Introduzione alla modellazione costruttiva (sw Revit)
    - La costruzione in digitale di un manufatto all’interno di un ambiente tridimensionale;
    - elementi di modellazione informativa;
    - organizzazione di flussi di lavoro condivisi e interoperabili;

    4 Verifica operativa: laboratorio

    Il tema d’anno concordato con i singoli o in gruppi di massimo 3 allievi indirizzerà la pratica di laboratorio.
    In funzione delle aspirazioni e delle applicazioni al tema di tesi, lo studente potrà scegliere percorsi differenziati nei metodi e negli strumenti ma convergenti sugli obiettivi: comunicazione del progetto di rilievo o di invenzione. A tal fine si distinguono:
    Percorso 1
    Dal rilievo digitale alla modellazione di elementi conformativi di manufatti di ingegneria civile edile ambientale o viceversa
    Percorso 2
    Dalla modellazione geometrica di manufatti di ingegneria civile edile ambientale alla fruizione immersiva degli spazi

    English

    Teaching language

    Italian

    Contents

    Questions relating to 'know-how' will be addressed. Depending on the case studies submitted to the attention, rapid survey techniques and information modeling for artefacts (BIM and / or H-BIM).
    Students will be asked to carry out a graphic representation project
    by choosing between two alternative paths:
    1. Photogrammetric techniques oriented to the 3D survey of the existing and the contextualization of the case study returned through reverse engineering processes and production of immersive content (H-BIM);
    2. Digital construction techniques aimed at the implementation of the case study returned through shared and interoperable workflows.

    Textbook and course materials

    A ”Guide” (currently in preparation) http://www.ingegneria.unicampania.it/dipartimento/docenti?MATRICOLA=057434.
    Specific bibliographic references will be suggested for the chosen and agreed upon applications. The series directed by A.Rossi addresses more general and theme based references: DRAWING / DISEGNO BOOK SERIES, ISSN 2611-4291.

    Course objectives

    The course aims to guide students in the application of their critical thinking skills in the management of the o communication of the project theme, using the potential of computer programs characterized-
    The presentation of the year's work will have to reconstruct the training course demonstrating the scientific maturity achieved by the individual and the group on the year's theme.

    Prerequisites

    Skills and competences acquired at bachelor degree level.

    Teaching methods

    The course is organized as a workshop. Students will be required to work in the classroom from the start. The topics and applications presented in class will need to be further probed and practiced by students during their self study. In compliance with the academic calendar, the teaching activity will be divided into lectures and guided exercises.
    Guided practice activities will support the achievement of the aims. Lectures are aimed at offering a broad overview of the possibilities offered by new technologies.
    Regular monitoring of students’ work in progress will provide indication of any need for remedial measures and further support in the preparation
    of the discussion on the theme of the year.
    Seminars with experts will guide the filming in the field (inspections) and in the classroom, in the form of workshops and collective reviews of the elaboration and design activities of the individuals divided into groups. Each will be responsible for differentiated activities (adjusted to the number of CFU) within the implementation of a research project including the knowledge and skills acquired.
    Attendance is strongly recommended. Support in the implementation of applications will be guaranteed only to attending students.

    Evaluation methods

    Consecutive work cycles have been planned. The guided practice sessions (integrated with the self study and the homework assignments to be handed in at pre-set dates) will provide in progress assessment. Students are allocated the credits after successfully sitting the final examination.
    During the final interview (exam) each student will be invited to present the year's work through which to present their training experience in relation to the content and objectives set.

    Other information

    Internal researchers will follow with the help of Visiting Professor and Erasmus Plus mobility teachers.

    Course Syllabus

    Lectures are aimed at offering a broad overview of the of the knowledge and skills offered by the recent technologies developed to facilitate the work of civil environmental construction engineers.
    Topics include:

    1. Introduction to the discipline
    - the rules and procedures governing the practical exercise of the profession of engineers;
    - the effects of the culture of science on immediate prospects;
    -presentation of outcomes of previous courses;
    -proposal of case studies.

    2. Introduction to rapid survey methods:
    - digital photography;
    - shooting techniques;
    - processing techniques;
    - digital photogrammetry and reverse engineering processes;
    - Introduction to the integrated management of models and information within an immersive digital environment.

    3. Introduction to BIM construction modelling (sw Revit)

    - The digital construction of an artifact within a three-dimensional environment;
    - information modeling elements;
    - organization of shared and interoperable workflows.
    4 Operational verification: laboratory

    The year theme agreed with individuals or in groups of up to 3 students will guide the laboratory practice.
    According to the aspirations and applications to the thesis theme, the student will be able to choose different paths in methods and tools but converging on the objectives: communication of the survey or invention project. To this end, the following are distinguished:
    Route 1
    From digital survey to modeling of conformative elements of civil and environmental engineering artifacts or vice versa
    Route 2
    From the geometric modeling of civil and environmental engineering artifacts to the immersive use of spaces.

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype