mail unicampaniaunicampania webcerca

      

    Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l'Energia e l'Ambiente

    Classe di Laurea: LM-30; LM-35

    Durata: 2 anni

    Crediti: 120 CFU

    Presidente del CdS: Prof. Antonio Viviani

     

       ISCRIVITI

    Il Corso di Laurea Magistrale Interclasse in Ingegneria per l'Energia e l'Ambiente, erogato dal dipartimento aggregazione dei dipartimenti di ingegneria industriale e dell'informazione e di ingegneria civile, design, edilizia e ambiente, mira alla formazione di figure professionali di livello elevato, in grado di interagire professionalmente con le pubbliche amministrazioni e le aziende private, specificamente orientate alle attività di innovazione tecnologica e di ricerca. I suoi laureati devono pertanto saper padroneggiare gli aspetti teorico-scientifici dell'ingegneria energetica ed ambientale, ed essere capaci di identificare, formulare e risolvere problemi complessi dell'ingegneria energetica e dell'ingegneria per l'ambiente e il territorio, con un approccio multidisciplinare; devono inoltre essere in grado di valutare tra le soluzioni progettuali quelle ottimali sotto alcuni aspetti.

     

      Orario lezioni

      Sedute di laurea

      Calendario esami

      Insegnamenti attivi nell'a.a. 2019/2020

      Insegnamenti attivi nell'a.a. 2018/2019

      Qualità della didattica

     

    Obiettivi

    La struttura del percorso formativo, come previsto dalla normativa per le lauree magistrali interclasse, prevede che, al termine del primo anno di corso, gli allievi possano optare per la classe di laurea nella quale conseguire il proprio titolo di studio.
    Le due figure professionali derivanti da tale scelta saranno: ingegneri energetici con conoscenze sulle implicazioni che le attività di produzione e gestione dell'energia hanno sulle risorse ambientali; ingegneri per l'ambiente e il territorio con conoscenze sulle energie rinnovabili, sull'uso sostenibile delle risorse, sull'integrazione tra le varie fonti di energia.
    In particolare, il laureato avrà: competenze sulle tecnologie compatibili con lo sviluppo sostenibile e con l'innovazione del settore energetico e della produzione, con l'uso sostenibile delle risorse ambientali, improntate al risparmio energetico e all'uso di fonti rinnovabili e del riciclo; competenze sulla progettazione avanzata di sistemi a rete per l'integrazione e la gestione intelligente della produzione di energia in particolare elettrica e per il controllo della domanda dei prosumers (produttori e utilizzatori di energia elettrica) e sulla gestione di sistemi ambientali ed energetici complessi; capacità di pianificazione e programmazione, per coniugare le necessità della produzione energetica e dello sviluppo del territorio con il corretto utilizzo delle risorse ambientali; competenze sui processi socio-economici che regolano la disponibilità di risorse ambientali e di energia; competenze sulla valutazione degli impatti delle attività produttive sull'ambiente, e sulle analisi di rischio ambientale; competenze per la progettazione di sistemi complessi per la protezione dell'ambiente ed il controllo dell'inquinamento, di interventi di bonifica di matrici ambientali, di impianti di trattamento, recupero e smaltimento di rifiuti, reflui, acque ed emissioni; competenze sulla previsione, prevenzione e gestione dei rischi ambientali
    Al fine di assicurare un percorso formativo coerente ed organico, ma consentire al tempo stesso una certa personalizzazione, il corso prevede:
    - al primo anno, insegnamenti comuni ad entrambe le possibili figure professionali
    - al secondo anno, specifici pacchetti di insegnamenti per guidare lo studente nella costruzione del percorso formativo nella classe di laurea prescelta. 

    Requisiti ammissione

    Per essere ammessi al corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l'Energia e l'Ambiente occorre essere in possesso della Laurea di durata triennale ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo.

    Al momento dell'iscrizione viene accertato il possesso dei requisiti curricolari e viene verificata l'adeguatezza della preparazione personale secondo i criteri riportati di seguito.

    1. I requisiti curricolari consistono nel possesso di almeno 36 crediti negli ambiti disciplinari delle attività formative di base:

    (Matematica, Fisica e Informatica)

    INF/01 - Informatica (L7/L9)

    ING-INF/05 - Sistemi di elaborazione delle informazioni (L7/L9)

    MAT/03 - Geometria (L7/L9)

    MAT/05 - Analisi matematica (L7/L9)

    MAT/06 - Probabilità e statistica matematica (L7/L9)

    MAT/07 - Fisica matematica (L7/L9)

    MAT/08 - Analisi numerica (L7/L9)

    MAT/09 - Ricerca operativa (L7/L9)

    SECS-S/02 - Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica (L7/L9)

    MAT/02 - Algebra (L9)

     

    (Fisica e Chimica)

    CHIM/03 - Chimica generale e inorganica (L7/L9)

    CHIM/07 - Fondamenti chimici delle tecnologie (L7/L9)

    FIS/01 - Fisica sperimentale (L7/L9)

    FIS/07 - Fisica applicata (a beni culturali, ambientali, biologia e medicina) (L7)

    FIS/03 - Fisica della materia (L9)

     

    e 45 crediti negli ambiti disciplinari delle attività formative caratterizzanti dei seguenti ambiti disciplinari delle classi di laurea L7 e L9:

     

    Per la classe di laurea L7:

    (Ingegneria civile)

    ICAR/01 - Idraulica

    ICAR/02 - Costruzioni idrauliche e marittime e idrologia

    ICAR/04 - Strade, ferrovie e aeroporti

    ICAR/05 - Trasporti

    ICAR/06 - Topografia e cartografia

    ICAR/07 - Geotecnica

    ICAR/08 - Scienza delle costruzioni

    ICAR/09 - Tecnica delle costruzioni

    ICAR/10 - Architettura tecnica

    ICAR/11 - Produzione edilizia

    ICAR/17 - Disegno

     

    (Ingegneria ambientale e del territorio)

    BIO/07 - Ecologia

    CHIM/12 - Chimica dell'ambiente e dei beni culturali

    GEO/02 - Geologia stratigrafica e sedimentologica

    GEO/05 - Geologia applicata

    GEO/11 - Geofisica applicata

    ICAR/01 - Idraulica

    ICAR/02 - Costruzioni idrauliche e marittime e idrologia

    ICAR/03 - Ingegneria sanitaria - ambientale

    ICAR/05 - Trasporti

    ICAR/06 - Topografia e cartografia

    ICAR/07 - Geotecnica

    ICAR/08 - Scienza delle costruzioni

    ICAR/09 - Tecnica delle costruzioni

    ICAR/20 - Tecnica e pianificazione urbanistica

    ING-IND/24 - Principi di ingegneria chimica

    ING-IND/25 - Impianti chimici

    ING-IND/27 - Chimica industriale e tecnologica

    ING-IND/28 - Ingegneria e sicurezza degli scavi

    ING-IND/29 - Ingegneria delle materie prime

    ING-IND/30 - Idrocarburi e fluidi del sottosuolo

     

    (Ingegneria gestionale)

    ING-IND/35 - Ingegneria economico-gestionale

    ING-INF/04 - Automatica

     

    Per la classe di Laurea L9

    (Ingegneria aerospaziale)

    ING-IND/03 - Meccanica del volo

    ING-IND/04 - Costruzioni e strutture aerospaziali

    ING-IND/05 - Impianti e sistemi aerospaziali

    ING-IND/06 - Fluidodinamica

    ING-IND/07 - Propulsione aerospaziale

    ING-IND/15 - Disegno e metodi dell'ingegneria industriale

     

    (Ingegneria chimica)

    ING-IND/21 - Metallurgia

    ING-IND/22 - Scienza e tecnologia dei materiali

    ING-IND/23 - Chimica fisica applicata

    ING-IND/24 - Principi di ingegneria chimica

    ING-IND/25 - Impianti chimici

    ING-IND/26 - Teoria dello sviluppo dei processi chimici

    ING-IND/27 - Chimica industriale e Tecnologica

     

    (Ingegneria elettrica)

    ING-IND/31 - Elettrotecnica

    ING-IND/32 - Convertitori, macchine e azionamenti elettrici

    ING-IND/33 - Sistemi elettrici per l'energia

    ING-INF/07 - Misure elettriche ed elettroniche

     

    (ingegneria energetica)

    INGIND/08 Macchine a fluido

    INGIND/09 Sistemi per l'energia e l'ambiente

    INGIND/10 Fisica tecnica industriale

    INGIND/11 Fisica tecnica ambientale

    INGIND/19 Impianti nucleari

    INGIND/25 Impianti chimici

    INGIND/32 Convertitori, macchine e azionamenti elettrici

    INGIND/33 Sistemi elettrici per l'energia

     

    (Ingegneria gestionale)

    INGIND/16 Tecnologie e sistemi di lavorazione

    INGIND/17 Impianti industriali meccanici

    INGIND/35 Ingegneria economico-gestionale

    INGINF/04 Automatica

     

    (Ingegneria meccanica)

    INGIND/08 Macchine a fluido

    INGIND/09 Sistemi per l'energia e l'ambiente

    INGIND/10 Fisica tecnica industriale

    INGIND/12 Misure meccaniche e termiche

    INGIND/13 Meccanica applicata alle macchine

    INGIND/14 Progettazione meccanica e costruzione di macchine

    INGIND/15 Disegno e metodi dell'ingegneria industriale

    INGIND/16 Tecnologie e sistemi di lavorazione

    INGIND/17 Impianti industriali meccanici

     

    In particolare si verificherà il possesso di almeno 24 CFU in discipline dei seguenti SSD:

    ICAR/01 - Idraulica

    ICAR/03 - Ingegneria sanitaria - ambientaleIe

    ICAR/08 - Scienza delle costruzioni

    ING-IND/06 - Fluidodinamica

    INGIND/10 Fisica tecnica industriale

    INGIND/11 Fisica tecnica ambientale

    ING-IND/24 - Principi di ingegneria chimica

    ING-IND/25 - Impianti chimici

    ING-IND/31 - Elettrotecnica

    Pur soddisfacendo i requisiti di accesso, ai fini della coerenza del percorso formativo la carenza in alcuni dei suddetti settori sarà colmata con percorsi formativi individuali di volta in volta dettagliati. Tali percorsi saranno definiti in coerenza con la scelta della classe di laurea magistrale, LM30 o LM35, in cui lo studente vorrà conseguire il titolo di studio.

    2. Per i laureati all'estero, il Consiglio di Corso di Studio effettuerà la verifica dei requisiti curricolari sulla base dell'equivalenza tra le attività formative seguite con profitto e quelle a esse corrispondenti nei settori scientifico-disciplinari di cui al punto precedente.

    3. Le modalità di verifica del possesso dei requisiti curricolari saranno dettagliate nel regolamento didattico del corso di studio.

     

     
     

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype