mail unicampaniaunicampania webcerca

    Dino MUSMARRA

    Insegnamento di ANALISI DI RISCHIO

    Corso di laurea magistrale in INGEGNERIA CIVILE

    SSD: ING-IND/25

    CFU: 3,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 24,00

    Periodo di Erogazione: Secondo Semestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    Italiano

    Contenuti

    La gestione di siti potenzialmente contaminati richiede l’utilizzo di strumenti complessi quali quelli dell’analisi di rischio sanitario ambientale sito-specifica, in grado di valutare quantitativamente, i rischi per la salute umana e per l’ambiente connessi alla presenza di inquinanti nelle matrici ambientali.
    L’applicazione dell’analisi di rischio richiede innanzi tutto lo sviluppo del Modello Concettuale del Sito, basato sulla definizione dei 3 elementi principali:
    - la sorgente di contaminazione;
    - i percorsi di migrazione degli inquinanti attraverso le matrici ambientali;
    - i bersagli o recettori della contaminazione nel sito o nel suo intorno.
    Individuata la sorgente ed i bersagli della contaminazione, noti i percorsi di migrazione è possibile calcolare il rischio, che viene confrontato con i criteri di accettabilità definiti dalla normativa. L’analisi di rischio può essere applicata in modalità diretto (forward), stimando il rischio associato allo stato di contaminazione rilevato nel sito; oppure in modo inverso (backward), a partire dai criteri di accettabilità del rischio, per la determinazione dei livelli di concentrazione accettabili dei contaminanti e degli obiettivi di bonifica per il sito in esame.

    Testi di riferimento

    - Siti contaminati. Caratterizzazione. Analisi di rischio. Tecniche di disinquinamento - Autori: Maurizio Gorla;
    - Criteri metodologici per l'applicazione dell'analisi assoluta di rischio - APAT (disponibile sul sito internet: http://www.isprambiente.gov.it)

    Obiettivi formativi

    L'insegnamento intende fornire agli studenti la capacità di affrontare, nella sua complessità, il problema dell’analisi di rischio sanitario-ambientale. In particolare, si forniranno gli strumenti affinché gli allievi siano in grado di:
    - sviluppare il modello concettuale di un sito;
    - stimare il rischio connesso allo stato di contaminazione di un sito (modalità diretta);
    - stimare le concentrazioni accettabili e gli obiettivi di bonifica per un sito contaminato (modalità inversa).
    Lo studente dovrà essere in grado di utilizzare software per l'analisi di rischio sito-specifica.

    Prerequisiti

    Analisi Matematica, Fisica, Chimica

    Metodologie didattiche

    Lezioni frontali: Teoria (16 ore) ed esercitazioni (8 ore)

    Metodi di valutazione

    Prova orale -Valutazione degli elaborati progettuali
    La prova orale intende accertare l'apprendimento delle conoscenze dello studente in relazione agli obiettivi formativi dell'insegnamento, ovvero:
    - capacità di sviluppare il modello concettuale di un sito;
    - capacità di stimare il rischio connesso allo stato di contaminazione di un sito (modalità diretta);
    - capacità di stimare le concentrazioni accettabili e gli obiettivi di bonifica per un sito contaminato (modalità inversa);
    - capacità di utilizzare software per l'analisi di rischio sito-specifica.
    La prova orale si svolgerà nell'esposizione di un elaborato tecnico e con un colloquio articolato in domande sugli argomenti trattati durante l'insegnamento, atto ad accertare il livello di conoscenza raggiunto dallo studente.
    Non è consentita la consultazione di vocabolari, prontuari, testi o materiali didattici.
    E' consentito l'utilizzo di di strumenti o materiale informatico.
    La prova orale sarà valutata in trentesimi.
    Il superamento dell'esame avverrà con un voto minimo pari a 18/30.

    Altre informazioni

    Contatti docente:
    - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
    - tel: 0815010400

    Programma del corso

    - Elementi normativi inerenti la valutazione del rischio (1 CFU);
    - Definizione del concetto di rischio e del modello concettuale di un sito (1 CFU);
    - Valutazione quantitativa del rischio e dei livelli di concentrazione ammissibili e degli obiettivi di bonifica (1 CFU)

    English

    Teaching language

    English

    Contents

    The management of potentially contaminated sites requires the use of complex tools such as those of the site-specific environmental health risk analysis, able to quantitatively assess the risks to human health and the environment related to the presence of pollutants in environmental matrices .
    The application of risk analysis requires first of all the development of the Conceptual Model of the Site, based on the definition of the 3 main elements:
    - the source of contamination;
    - migration pathways for pollutants through environmental matrices;
    - the targets or receptors of the contamination in the site or in its surroundings.
    Once the source and the contamination targets have been identified, the migration paths can be calculated to calculate the risk, which is compared with the acceptability criteria defined by the legislation. The risk analysis can be applied in direct (forward) mode, estimating the risk associated with the state of contamination detected on the site; or inversely (backward), starting from the criteria of risk acceptability, for the determination of the acceptable concentration levels of the contaminants and of the remediation objectives for the site in question.

    Textbook and course materials

    - Siti contaminati. Caratterizzazione. Analisi di rischio. Tecniche di disinquinamento - Authors: Maurizio Gorla;
    - Criteri metodologici per l'applicazione dell'analisi assoluta di rischio - APAT (available on the internet wep page: http://www.isprambiente.gov.it)

    Course objectives

    The discipline aims at providing the ability to face, in its complexity, the problem of health-environmental risk analysis. In particular, they will be provided the instruments for students to be able to:
    - development of the conceptual model of a site;
    - assessment of the risk related to the contamination state of a site (forward mode);
    - assessment of acceptable concentrations and remediation targets for a contaminated site (backward mode).
    The student will be able to use site-specific risk analysis software.

    Prerequisites

    Mathematical analysis, Physics, Chemistry

    Teaching methods

    Oral classes: theory (16 hours) and exercises (8 hours)

    Evaluation methods

    Oral test - Assessment of design works.
    Oral test aims at verifying the knowledge of the student in the framework of the formation goals, namely:
    - develop the conceptual model of a site;
    - estimate the risk related to the contamination state of a site (forward mode);
    - estimate acceptable concentrations and remediation targets for a contaminated site (backward mode).
    - ability to use site-specific risk analysis software.
    Oral test will consist in the discussion of the design work and in an interview on questions on the topics covered by the discipline, to ascertain the level of knowledge achieved by the student.
    It is not allowed to consult vocabularies, handbooks, texts or educational materials.
    The use of tools or IT equipment is allowed.
    The oral exam will be evaluated in thirtieths.
    Passing the exam will take place with a minimum grade of 18/30.

    Other information

    Contact details:
    - e-mail address: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
    - phone: 0815010400

    Course Syllabus

    - Regulation elements for risk assessment (1 CFU);
    - Definition of risk and of the conceptual model of a site (1 CFU);
    - Quantitative risk assessment and quantitative assessment of the acceptable concentration levels and of the remediation objectives (1 CFU)

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype