mail unicampaniaunicampania webcerca

    Salvatore GERBINO

    Insegnamento di DISEGNO INDUSTRIALE

    Corso di laurea in INGEGNERIA AEROSPAZIALE, MECCANICA, ENERGETICA

    SSD: ING-IND/15

    CFU: 6,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 48,00

    Periodo di Erogazione: Primo Semestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    ITALIANO

    Contenuti

    La Comunicazione Tecnica nel ciclo di progettazione e sviluppo dei prodotti industriali. I fondamenti del Disegno Tecnico, Normativa di riferimento, Sezioni e Quotatura. Errori di lavorazione e Tolleranze dimensionali e geometriche (cenni). Rappresentazione e designazione di Elementi di collegamento smontabili e fissi e di Elementi di macchine.

    Testi di riferimento

    - E. Chirone, S. Tornincasa, Disegno Tecnico Industriale, Torino, Vol.1 (ISBN: 9788842674436) e Vol.2 (ISBN: 9788842676218), Il Capitello, 2018. [https://www.capitello.it/libri/disegno-tecnico-industriale]
    - Norme UNI-EN-ISO (www.uni.com)
    - Dispense a cura del docente e rese disponibili alla pagina web del corso.

    Obiettivi formativi

    Fornire la capacità di rappresentare, a mano libera, in accordo alla normativa tecnica internazionale, elementi di macchine per la loro realizzazione industriale e complessivi semplici per verificare il soddisfacimento di requisiti funzionali di assemblaggio ed uso. Saper interpretare un disegno di macchine o di prodotti industriali, valutando forma, lavorabilità, finitura superficiale, tolleranze e funzione dei principali componenti.

    Prerequisiti

    Nessuno

    Metodologie didattiche

    L’insegnamento si articola su due ambiti didattici correlati: (i) le lezioni frontali, relative ai concetti teorici alla base della rappresentazione tecnica ed interpretazione di elementi di macchine, organi di collegamento e assiemi meccanici, e (ii) le esercitazioni in aula volte ad acquisire l'abilità di rappresentare elementi di macchine e semplici assiemi, anche attraverso uno schizzo tecnico, in accordo alla normativa internazionale del disegno tecnico.

    Metodi di valutazione

    La capacità degli studenti di saper interpretare e rappresentare organi di macchina è verificata attraverso la valutazione delle esercitazioni a mano libera svolte durante il corso, e di una prova grafica svolta in sede di esame.
    A valle della valutazione delle tavole di esercitazione e della prova grafica seguirà una discussione orale sui concetti fondamentali del corso come da programma.
    Per superare l'esame lo studente deve dimostrare di sapere rappresentare e fornire la designazione di organi di macchine in accordo alla normativa internazionale, oltre a saper riconoscere ed interpretare le principali caratteristiche geometriche di macchine semplici.

    Altre informazioni

    Per la natura del corso è fortemente consigliata la frequenza delle lezioni/esercitazioni.

    Programma del corso

    La Comunicazione Tecnica nel ciclo di progettazione e sviluppo dei prodotti industriali.

    Norme e strumenti per il disegno tecnico; cenni di geometria descrittiva; metodi di proiezione e convenzioni di rappresentazione.
    Sezioni: rappresentazione delle zone sezionate; tipologie e disposizione delle sezioni.
    Quotatura: elementi della quotatura e disposizione delle quote; quotatura in serie, in parallelo, a coordinate e di particolari elementi; quotatura funzionale, tecnologica e di collaudo.

    Tolleranze dimensionali. Sistemi di accoppiamenti raccomandati (albero base e foro base) e tolleranze generali. Calcolo di tolleranze per accoppiamenti e catene di tolleranze.
    Errori microgeometrici. Rugosità superficiale e legame tolleranze-rugosità.
    Cenni sulle tolleranze geometriche e il relativo ruolo nella quotatura funzionale.

    Filettature: principio di funzionamento, caratteristiche principali e tipologie con designazione; lavorazione delle filettature; rappresentazione degli elementi filettati e quotatura.
    Rappresentazione dei collegamenti filettati. Classificazione. Rappresentazione di collegamenti con vite mordente, vite prigioniera e con bullone. Cenni su dispositivi anti-svitamento spontaneo.

    Rappresentazione e designazione di collegamenti smontabili non filettati (chiavette, linguette, profili scanalati, spine/perni). Anelli di sicurezza e di arresto.
    Collegamenti fissi. Chiodature, rivettature, saldature e relativa designazione.

    Cenni sui cuscinetti a strisciamento e volventi. Sistemi di trasmissione del moto con cinghie e ruote di frizione. Ruote dentate e ingranaggi. Schema di rappresentazione e designazione delle ruote dentate. Giunti rigidi ed elastici ed altri elementi di macchine.

    ESERCITAZIONI
    Elaborazione dei disegni costruttivi di organi di macchine con applicazione dei contenuti caratterizzanti la quotatura funzionale, tecnologica e di collaudo. Scelta e rappresentazione di organi e collegamenti filettati e non filettati.
    Interpretazione di disegni costruttivi; identificazione di forme e funzioni dei principali organi di macchine. Rappresentazione degli organi di macchine completa delle indicazioni relative agli errori dimensionali e microgeometrici.

    English

    Teaching language

    Italian

    Contents

    Technical communication in the design cycle of industrial products. Foundations of Technical Drawing, standards, cross-sections and dimensioning. Errors in machining and dimensional and geometric tolerances (outline). Representation
    of mechanical fastening devices and non-threaded fasteners as well as of machine elements.

    Textbook and course materials

    - E. Chirone, S. Tornincasa, Disegno Tecnico Industriale, Torino, Vol.1 (ISBN: 9788842674436) e Vol.2 (ISBN: 9788842676218), Il Capitello, 2018. [https://www.capitello.it/libri/disegno-tecnico-industriale]
    - Norme UNI-EN-ISO (www.uni.com)
    - Slides from the teacher available at the teacher's web page.

    Course objectives

    Provide the ability to make freehand drawings (according to international standards) of machine elements oriented to engineering process and their industrial manufacturing, and simple assemblies to verify assembly requirements. Provide the ability to interpret mechanical and industrial product drawings, analyzing shape, manufacturability, roughness, tolerances and functions of main industrial components.

    Prerequisites

    None

    Teaching methods

    Lessons are subdivided into two different but correlated sections: (i) theory, related to basic concepts of orthographic representation and interpretation of machine elements and mechanical assemblies, and (ii) practice in classroom aimed to acquire the ability to sketch, according to standards, single elements as well as assemblies. Exercises will be graded at the final test.

    Evaluation methods

    Students will be asked to make a freehand drawing in the classroom. Then their homework about technical drawings assigned during the course will be discussed. A colloquium on the basis of the technical representation will follow. Student has to demonstrate the ability to represent, interpret and provide specifications of machine elements according to the international standards.

    Other information

    It is strongly recommended to attend all the theory and practice lessons for the nature of the topics.

    Course Syllabus

    The role of the technical communication in the industrial product design.
    Fundamentals of Technical Drawing
    Introduction to Engineering Drawing; standards and tools for drawing; representation methods.
    Cross sections: typology, location of views.
    Dimensioning: standard dimensioning practices for mechanical drawings. ANSI standards and past practices for dimensioning. Basic size and locations of the features. Dimensioning techniques and guidelines.

    Tolerancing
    Tolerance representation; Dimensional tolerances; Types of fits; Functional dimensioning;
    Geometric dimensioning and tolerancing; ASME and ISO standards on GD&T.
    Surface roughness; relationship between tolerances and roughness.

    Mechanical fastening
    Threads and threaded fasteners; terminology, representation, specifications; threads manufacturing; dimensioning. Representation of threaded fasteners: bolts, studs and screws

    Non-threaded fasteners
    Keys, pins, washers; rivets; weldments.

    Mechanisms
    Gear wheels, bearings, belts transmission, cardan joints, elastic couplings. Other machine elements.

    Practice
    Drawings of machine components and assemblies. Technical representation of threaded and non-threaded fasteners. Tolerance stack-ups in assemblies.

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype